Partito di Alternativa Comunista

Il terzo turno

(editoriale di Opiniao Socialista, 280)
Il terzo turno è nella lotta di classe


Con la rielezione di Lula termina una battaglia politica e se ne inizia un’altra. Diciamo sempre che le elezioni sono un gioco con carte truccate, un gioco controllato dalla grande borghesia. Ora questo gioco è finito e ne comincia uno nuovo, più difficile e importante. Le grandi imprese multinazionali e nazionali che controllano il paese erano tranquille rispetto al risultato delle elezioni, perché consideravano che tanto la rielezione di Lula come l’elezione di Alckmin erano comunque, per loro, buone possibilità. Entrambi i candidati garantivano alla borghesia il mantenimento del piano economico e il progetto di riforma del lavoro e della previdenza. I lavoratori e la gioventù hanno votato uno dei due candidati senza sapere che il risultato già era definito prima del gioco. Per questo il PSTU partecipò, nel primo turno, al Fronte di Sinistra, che presentava la candidatura alla presidenza di Heloisa Helena come una alternativa contro i due blocchi della borghesia sul terreno elettorale. Consideriamo molto importante i 6,5 milioni di voti conquistati da questa candidatura.
Nel secondo turno abbiamo dato indicazione di voto nullo. Coerentemente con il rifiuto di voto a Lula e a Alckmin, non abbiamo accettato la pressione di quelli che pensavano che Lula era il “meno peggio”. Non si trattava di scegliere il “male minore” ma di costruire una alternativa indipendente dei lavoratori. Non si trattava di “impedire la vittoria della destra” di Alckmin, ma di costruire una alternativa realmente di sinistra contro i candidati della destra. Le elezioni sono finite e i lavoratori scopriranno, ancora una volta, che sono stati ingannati. Anzi, dovranno lottare ancora di più per evitare di perdere, a causa delle riforme di Lula, diritti tanto importanti come le ferie, il Fgts e le pensioni. Quando arriveranno a questa conclusione, i lavoratori si rivolgeranno contro coloro che li avevano chiamati a sostenere Lula. Perfino contro coloro che lo hanno sostenuto “criticamente”. Sostegno “critico” è sostegno, e un governo borghese (anche se con un “volto operaio”) non si può sostenere. Noi che abbiamo lottato contro Lula e Alckmin nel primo e nel secondo turno delle lezioni, ora ci prepariamo per un “altro turno”. Non si tratta del gioco con carte truccate delle elezioni borghesi ma delle lotte vive dei lavoratori. La Conlutas sta preparando una grande campagna nazionale contro le riforme neoliberiste. Chiamiamo tutti quelli che hanno sostenuto in campagna elettorale il Fronte di Sinistra, e tutti gli attivisti e i dirigenti del movimento sindacale, studentesco e popolare a partecipare, ora, a questo “terzo turno”, alla lotta di classe.



Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti

30 giugno Puglia zoom


 

Salerno 10 giugno

 


27 maggio ore 20.45

 


 

sabato 22 maggio

 

 


venerdi 21 maggio Puglia

 

 


GIOVEDI 13 MAGGIO

 

 


Primo maggio internazionalista 

venerdi 30 aprile

 


zoom regionale lombarda 25 aprile

 

 


23 marzo Modena

 

 

SABATO 20 MARZO

 

 

 

8 marzo 2021

 


8 febbraio

assemblea zoom Salerno

 

 


 

31 gennaio assemblea zoom lombardia

 


29 gennaio assemblea zoom emiliana

 

 


28 gennaio Roma  assemblea zoom

 


 

martedi 26 gennaio Bari

 


 

21 GENNAIO ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 103

NEWS Trotskismo Oggi n 18

Ultimi Video

tv del pdac

Menu principale