Partito di Alternativa Comunista

No alla repressione della lotta dei lavoratori ex-Alitalia!

No alla repressione della lotta dei lavoratori ex-Alitalia!

 

 

Dipartimento sindacale del Pdac

 

Alternativa comunista, sezione italiana della Lit-Quarta Internazionale, esprime la propria solidarietà militante ai compagni che sono stati denunciati per «manifestazione non autorizzata» durante una protesta di lavoratrici e lavoratori ex Alitalia (qui il comunicato del Comitato Tutti a Bordo: https://www.frontedilottanoausterity.org/articoli/giu-le-mani-dalla-lotta-alitalia/). Tra i denunciati c’è anche un compagno del nostro partito.
Questo attacco repressivo dimostra l’imbroglio portato avanti dalla Meloni e dai suoi ministri in relazione alla vertenza Alitalia: quando erano all’opposizione criticavano i governi precedenti perché non volevano salvare «la compagnia nazionale», mentre ora che sono al governo si comportano nello stesso identico modo, se non peggio: stanno svendendo la compagnia di bandiera a Lufthansa con una contropartita di migliaia di licenziamenti.
Questi lavoratori vengono denunciati perché il 16 maggio stavano protestando davanti alla Regione Lazio (dopo un’assemblea regolarmente svolta a pochi metri dal palazzo della Regione) perché da mesi non ricevono la cassa integrazione! Non è la prima volta che le lavoratrici e i lavoratori promuovono iniziative spontanee dopo un’assemblea. Il fatto che tutto ciò sia stato seguito da una denuncia così rapida è il segnale di un inasprimento della repressione nei confronti delle legittime rivendicazioni dei lavoratori.
È quello che sta avvenendo anche in altre lotte, come quella dei lavoratori e delle lavoratrici di Mondo Convenienza, che stanno affrontando una feroce repressione poliziesca. È quello che sta avvenendo nel pubblico impiego, in particolare nella scuola: d’ora in poi i dipendenti che «osano» criticare sui social la pubblica amministrazione saranno considerati dei criminali che «nuocciono al decoro dell’amministrazione». Tutto questo, sia detto di passata, avviene negli stessi giorni in cui le burocrazie sindacali (Cgil inclusa) si apprestano a firmare l’ennesimo rinnovo contrattuale truffa nella scuola (pochissimi spiccioli di aumento in cambio della legittimazione di tutte queste nefandezze).
È doveroso aggiungere che, se oggi si rischiano denunce e pene per un semplice presidio di protesta, occorre ringraziare anche e soprattutto il primo governo Conte (M5s-Lega), che ha approvato i famigerati «Decreti Salvini» (che nel secondo governo Conte il Pd si è ben guardato dal cancellare), decreti che puniscono con pene pesanti le manifestazioni operaie e sindacali «non autorizzate» (cioè tutte quelle che avvengono usualmente durante gli scioperi e le proteste). È significativo che settori di «sinistra» (come Sinistra Italiana) quando sono andati al governo abbiano legittimato questi decreti.
Anche per questo è importante sostenere la lotta e le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori ex Alitalia, che da anni lottano contro le politiche di privatizzazione, respingendo ogni attacco repressivo: il loro esempio di resistenza può e deve diventare un punto di riferimento importante anche per altri settori di lavoro. Alternativa Comunista è sempre stata e sempre sarà al loro fianco! W la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori ex Alitalia! Alitalia deve diventare totalmente pubblica e posta sotto il controllo dei lavoratori, senza licenziamenti né cassa integrazione!

 

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Campagne ed Iniziative





campagna

tesseramento 2024

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 




21 febbraio: zoom nazionale

 

 


4 febbraio

Bari


 

21 gennaio

formazione

 


31 dicembre

Bari


giovedì 21 dicembre

modena


domenica 17 dicembre

Cremona

 

 
 
 

 
4 dicembre
 
 

 
 16 ottobre ore 20.45
 
 

Cremona

sabato 14 ottobre ore 1530

 
 
 1-8-15 ottobre
 
 

 
festa in baracca
Cremona
 

 
martedì 27 giugno
zoom Milano
 
 
 

 
 
17 maggio
zoom nazionale su Marx
 
 
 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 130

NEWS Trotskismo Oggi n 22

Ultimi Video

tv del pdac